Preparazione del fuoristrada

Prima regola AFFIDABILITA'


Sembra banale ma una preparazione estrema del fuoristrada, fatta senza criterio compromette l'affidabilità.
Avere un assetto troppo estremo, un motore troppo esasperato o un carico eccessivo dovuto all'allestimento compromette l'affidabilità del mezzo.
La preparazione del mezzo deve essere valutata in base al tipo di fuoristrada, al suo peso, al suo utilizzo e all'esperienza del conducente.

Pneumatici - Nuovi, ricoperti, MUD, Extreme, scegliete un pneumatico in base all'utilizzo pricipale che ne farete. Per un utilizzo fuoristradistico consigliamo pneumatici con spalla alta in modo da aumentare la luce a terra dei differrenziali.
Assetto - sicuramente un +4/+5cm è un giusto compromesso. Un assetto maggiore necessità di interventi sostanziali del mezzo.
Distanziali - Alzando il veicolo è consigliabile allargare la carregiata per non compromettere la stabilità del veicolo e il rischio di ribaltamento laterale.
Paraurti - Utilizzare un paraurti uso gravoso riduce il rischio di danneggiare il veicolo, consigliamo un paraurti robusto e con predisposizione per verricello. 
Verricello - Per chi utilizza il fuoristrada questo accessorio risulta indispensabile per tirarsi fuori dalle situazioni complicate in cui il veicolo è impantanato nel fango/neve o per superare un ostacolo impegnativo.
Snorkel - In caso di guadi o pozze è sempre utile averlo, aulmenta l'altezza dell'aspirazione dell'aria, evitando così la possibilità di aspirare acqua.
Sottoporta/Pedane - Non parliamo certo di pedane estetiche ma di sottoporta uso grazoso che per i fuoristrada, soprattutto a passo lungo evitano di danneggiare il mezzo
Piastre -  Le piastre di protezione evitano di danneggiare il sottoscocca del mezzo, come tiranteria, riduttore, coppa del motore e serbatoio.

Hai altre domande? Contattaci